E i giganti arrivarono

di Roberto Albini

Layout 1La vita, alla fine, è più facile mimarla attraverso la scrittura, farla recitare da personaggi che ne incarnano le caratteristiche, che semplificano i misteri dei suoi umori. Non conosco altro modo per raccontarmi e raccontare ciò che osservo.
Per questo non vi stupite se non sapevate che Cristo aveva in progetto di fare un rapina con il suo miglior amico. Non rammaricatevi se vi erano sfuggiti gli arcani segreti dei nani. Non ritenetevi ignoranti se non avete mai letto un libro scritto da un cane. Non sentitevi sciocchi se non vi siete mai resi conto del rumore sordo che fanno i passi dei giganti quando emigrano nelle vostre città. Sono cose che vedo solo io.

Annunci