Via con l’acqua

di Roberto Albini

Mi viene facile
alla mattina
invidiare
le mie feci
mentre fuggono
trascinate via
dall’acqua.

Riesce meglio
alla mia patria
ostentare
la voluttà di un escremento
e abbandonarsi,
molle,
allo sciacquone
della storia.

Annunci